INCI Base, il database dalla A alla Z.

 INCI Base
Ciao donzelle! Come vi avevo già annunciato QUI, ho finalmente avviato e reso pubblico il mio pseudo-progetto. Niente di originale mettiamolo in chiaro sono la prima ad affermarlo, tante persone prima di me hanno messo online progetti simili, da forum a siti e fin qui nulla di nuovo. Tuttavia questo non vuole essere una copia del lavoro altrui o delle idee altrui, anzi, non voglio assolutamente che sul blog compaiano inci copiati da altri siti ma SOLO inci analizzati sul momento.
Mi piacerebbe creare qualcosa di comunitario per tutti, ognuno può tramite il form presente in Contattaci segnalare la lista degli ingredienti dei cosmetici che acquista o che ha in casa, presto verranno analizzati e aggiunti alle liste. Ovviamente il tutto è diviso in categorie. Il nome deriva da INCI (che banalità) e Base da database in inglese visto che l'intento è quello di realizzare un database per blogger (inutile sottolineare che si leggerà con la pronuncia inglese :D). Per questo ormai visto che ho svelato il mistero ribadisco che chi fosse interessata/o ad una collaborazione fissa può contattarmi a questa e-mail: incibaseinfo@gmail.com.
Account twitter del blog: http://twitter.com/incibase

16 commenti :

  1. l'idea e' molto utile e proprio per questo ho deciso di collaborare! tranquilla che saro' operativissima da lunedi prossimo che il moroso finisce le ferie!

    RispondiElimina
  2. Grazie mille cara! :) figurati :* non c'è problema

    RispondiElimina
  3. L'idea è molto bella... ma chi analizzerà i singoli ingredienti? Se fosse uno/una studiosa della materia sarebbe molto attendibile... ma se si analizzeranno solo in base alle fonti web... insomma non si avrebbe la certezza che le informazioni siano sempre esatte. Te lo chiedo... perché ne vorrei sapere molto di più d'inci :)

    RispondiElimina
  4. Hey cara! No saranno analizzati tramite i due siti principali che utilizzo sempre anche io e che utilizzano sempre tutti, il biodizionario e l'inci-analyzer. Come ho specificato anche nella pagina chi siamo nessuno è professionista (se lo trovassi benvenga). Gli inci li analizzeremo così, la facilità di avere un database aggiornato con gli ingredienti già analizzati non è male :) o almeno io la vedo così per praticità, non ci sarà nessuna spiegazione della formulazione, solo una semplice analisi con i semaforini verdi, gialli rossi.
    Bacioni

    RispondiElimina
  5. Secondo me è una bella idea però se si usa il biodizionario come fonte, bisognerebbe specificare che gli ingredienti vengono classificati in base alla loro origine e non alla loro efficacia o pericolosità. Altrimenti quando le persone vedono bollini rossi possono spaventarsi e pensare che si stanno spalmando ingredienti nocivi sulla pelle, mentre invece sono sicuri ed efficaci e la loro unica colpa è quella di essere ottenuti in laboratorio invece che da qualche pianta. A me ad esempio piace leggere gli INCI per sapere se il prodotto fa quello che promette di fare, poi se gli ingredienti sono naturali o meno non mi interessa, basta che funzionino e non siano tossici. Il biodizionario, come dice il nome, è di parte. Una guida utilissima per chi vuole usare solo prodotti naturali, ma se questo non viene specificato si rischia solo di creare allarmismo.. :)

    RispondiElimina
  6. Ciao gio!
    Ti spiego brevemente come la vedo io :D. Per quanto riguarda il tuo discorso lo capisco ma INCI Base si rivolge già ad un gruppo di lettori che hanno ben chiaro in testa cosa sia un inci e cosa siano i siti su cui mi baso, non insegno niente nelle mie analisi, solo chi conosce l'argomento visiterebbe e le utilizzerebbe (o almeno chi ha già una breve infarinatura dell'argomento specifico). Per imparare le basi e capire l'argomento ci sono già siti abbastanza affermati e preparati che danno delle spiegazioni in merito (vedi angolo di lola, promiseland, sai cosa ti spalmi o capelli di fata), io non intendo avere questo ruolo mai. Diciamo che il mio blog vuole essere una sorta di mezzo comodo per linkare o postare un inci sul proprio blog senza analizzarlo e perdere tempo =) tutto qui. Comunque sul biodizionario vengono segnalati anche dei componenti naturali ma con il bollino rosso per esempio perchè possono essere tossici, ed è comunque tutto soggettivo e riprende il lavoro di F. Zago che è altrettando soggettivo in base alla sua visione e studi, non posso controllare però comunque la reazione della gente. Sul Blog ho linkato il sito che uso per l'analisi e c'è scritto chiarissmo li in homepage di cosa si tratta.

    RispondiElimina
  7. Quindi non ho responsabilità in merito :D Bacioni :*

    RispondiElimina
  8. Grazie cara <3 spero comunque di offrire un buon servizio <3

    RispondiElimina
  9. Giusto per tranquillizzare SoffioDiDea,che ha detto che se fossero analizzati da una/uno studiosa in materia,sicuramente sarebbe piu' attendibile,beh,collaboro per questo..perche' studiando tra le altre cose anche cosmetologia,e dermatologia per quanto riguarda le ipotetiche problematiche che una formulazione nel complesso puo' scaturire a livello cutaneo,credo di poter essere utile anche in questo senso,e di non "scrivere" a vanvera!

    RispondiElimina
  10. Ciao Marty, non voglio essere polemica e capisco perfettamente il tuo punto di vista. Indubbiamente avere un sito dove gli INCI sono già analizzati è di grandissima utilità ed è vero che molte delle persone che leggono il blog sanno di cosa si sta parlando e i criteri in base ai quali il biodizionario cataloga gli ingredienti. Il problema è che ho incontrato parecchia gente che lo considera come la Bibbia, quando invece è l'opinione di una singola persona. Anche gli altri siti che hai citato. Si, sono scritti da esperti, ma tutti con una predilezione per i prodotti naturali e se questo non viene specificato bene la gente comincia a pensare (e purtroppo lo pensano già in troppi), che i prodotti naturali siano migliori e più sicuri dei prodotti sintetici, cosa assolutamente falsa (anzi molto spesso è vero il contrario). Io non mi considero un'esperta di INCI ma sono circa tre anni che faccio ricerche sugli ingredienti e molte volte mi trovo in disaccordo con l'opinione del biodizionario. Ma purtroppo molta gente non fa ricerche e non legge neanche l'homepage. vede il bollino rosso e si spaventa. Per questo è importante specificare i criteri del biodizionario ogni volta che viene usato, o meglio ancora usare dizionari più obiettivi come quello di Paula Begoun che classifica gli ingredienti in base all'efficacia e alla loro pericolosità, invece che bocciare ottimi ingredienti sintetici solo per la loro origine. Cmq, come ho già detto, l'idea è molto bella e utile e spero abbia successo. :)

    RispondiElimina
  11. Non ti preoccupare gio, mi fa piacere sapere anche cosa pensano gli altri :) ho specificato proprio ieri dopo il tuo commento in "Chi siamo" che ci basiamo solo sul lavoro di Zago e del biodizionario (linkato per altro) così uno volendo viene rindirizzato sulla home del sito e capisce se è realmente interessato perchè le info sono la ed è impossibile che non legga per come la vedo io, a scanso di equivoci ho aggiunto inoltre che non sono responsabile dell'uso improprio che si potrebbe fare delle analisi. Dovrei fare un discorso lungo, credimi io non sono una "talebana" dell'inci ma da quando ho iniziato a occuparmi di certe cose e analizzare gli ingredienti dei cosmetici che utilizzo eliminando quelli che contengono per esempio petrolati in genere, siliconi, parabeni, SLS etc ho avuto giovamento, se posso compro spesso prodotti con inci verde o tendenzialmente verde perchè mi trovo bene ma è una scelta personalissima :) e del tutto soggettiva. Penso che il biodizionario mi sia utile per quello che è l'obiettivo del blog che indirettamente lo riprende anche nei colori della grafica (non so se qualcuno l'ha notato e di certo non è un caso). "Il nostro è solo un servizio per permettere alle beauty blogger interessate all'argomento bio di pubblicare più velocemente gli inci e risparmiare tempo" :D
    Spero di aver tolto molti dubbi con questi commenti e spero di non averti annoiata :* Bacioni

    RispondiElimina
  12. No, non mi hai annoiata e grazie per i chiarimenti. Capisco che ci siano persone che si trovano meglio con i prodotti naturali ed è una scelta personalissima e rispettabilissima. La mia pelle invece si trova meglio con quelli sintetici, non so cosa farei senza siliconi e petrolati! I prodotti naturali li ho usati ma a parte qualche eccezione, su di me non funzionano troppo bene. Alla fine, ognuno di noi ha la pelle diversa e reagisce in modo diverso agli stessi ingredienti. L'importante è scegliere i prodotti in modo consapevale, usando quelli che funziano meglio per noi.

    Grazie per aver specificato meglio nella sezione Chi Siamo. So che a volte può sembrare superfluo, ma c'è sempre qualcuno che non legge bene o tutto e speificare aiuta a evitare equivoci. Poi se uno non legge, colpa loro, più di tanto non si può fare. E anche se non sono un'appassionata del bio, sono contenta che ci sia questa nuova risorsa che di certo renderà la vita più facile a chi lo è.

    RispondiElimina
  13. come idea è molto "comoda"... però io personalmente non mi baso più su fonti web... che sia il biodizionario o altro... perché non avendo studiato la materia non posso verificare nulla. Mi fido dei comunicati aziendali perché se scrivessero fandonie subirebbero multe salatissime nonché rischierebbero i sigilli.

    Beauty bella idea comunque :) magari qualche chimico ne verrà a conoscenza e sceglierà di collaborare... te lo auguro. In bocca al lupo.

    RispondiElimina
  14. ottima iniziativa, supporto in pieno! ^___^

    RispondiElimina
  15. L'idea mi piace, ma più che altro non tanto per "avvisare" di ingredienti "dannosi"( che poi la valutazione cambia a seconda del punto di vista: bio non bio?) ma per avere un archivio degli inci dei prodotti :) in modo che sia fruibile da chi lo vuole "conoscere" ed eventualmente valutare dal suo punto di vista.

    In bocca al lupo per questo nuovo progetto :-)
    Concordo con Gio che e' fondamentale specificare da che "punto di vista" si stanno valutando gli ingredienti.
    Sicuramente gioverà al sito e alla sua fruibilità :-)

    Un saluto!
    Astasia

    RispondiElimina

***A V V I S O:***
I commenti non sono più sotto moderazione.

I commenti normali non verranno eliminati ma eliminerò solo i commenti sub4sub, insulti e commenti lesivi verso di me o verso terzi.

♥ ♥ ♥ Grazie per l' attenzione!!! ♥ ♥ ♥

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...