Post scritto di getto, sedetevi e leggete.


Ciao!
Tutte le volte che mi siedo e preparo un post qui sul blog mi mancano le idee, mi mancano le parole giuste per iniziare un articolo in grazia di Dio. Allora *respira, respira*, non vorrei dilungarmi troppo in verità per questo motivo cercherò di essere il più sintetica possibile.

Ho voglia di illustrarvi il mio disappunto, non voglio fare polemica e anzi spero le mie parole vengano lette semplicemente come quelle di una qualsiasi consumatrice, perchè forse qualcuno potrebbe esserselo dimenticato ma prima di beauty blogger preferisco essere definita una cliente nonchè consumatrice. 
Sono stata contattata nel mese di maggio dal team della Sugarbox per ricevere in omaggio la loro prima scatola. Dentro tale box, tra gli altri prodotti, era presente lo smalto LCN "Some like it hot", un bellissimo rosa fragola intenso di cui mi sono perdutamente innamorata.
E' stato un amore a prima vista, dopo averlo utilizzato in questi 2/3 mesi (l'ho usato molto spesso perchè fa molto estate), proprio ieri ho scoperto che evidentemente ha *deciso* tristemente di seccarsi. Io dico, PERCHE'? Come è possibile che uno smalto aperto nel mese di maggio diventi gommoso e filamentoso in così breve tempo? Il tutto dipende dalla formulazione e ok, ci siamo, ma stiamo parlando di uno smalto che contiene 8ml di prodotto nemmeno utilizzato tutti i giorni per tre mesi riuscirei mai a terminarlo completamente. Per cui che faccio? Ho preso la boccetta dello smalto e in nessun angolo nascosto (ho cercato ovunque e se voi avete lo smalto, per cortesia illuminatemi) è indicato il PAO (pao inteso come contenitore stilizzato + n°inmesiM). 
Quindi, che RI-faccio? Cerco semplicemente quel magico foglietto contenuto nella scatola con tutti gli inci dei prodotti. Niente, è indicato SOLO l'inci dello smalto che francamente in questo momento non è rilevante. Ho controllato sia sul sito della Sugarbox che sul sito della LCN Italia, giusto per togliermi almeno il dubbio di sapere quanto duri uno smalto di questo tipo ma nulla, almeno io non ho trovato nessuna informazione.
Avrei due domande che non so a chi porre sinceramente, proverò a buttarle nel vuoto come farebbe qualsiasi consumatore sconsolato.
1) Come è possibile in uno smalto non venga indicato il PAO? Come faccio io consumatrice a sapere quanto durerà questo benedetto smalto? Il PAO serve se riportato in maniera visibile sulla boccetta. 
2) E' possibile che io abbia semplicemente ricevuto uno smalto difettoso? Direi probabilmente è così, perchè diversamente non saprei darmi una spiegazione dell'accaduto. Ripeto a me sembra improbabile che uno smalto abbia una durata così breve (cioè 2/3mesi). 

Sono sicurissima di non aver fatto seccare lo smalto nemmeno involontariamente. Ripongo tutti gli smalti in un cassetto chiuso, li agito singolarmente ogni settimana e sono tutti perfetti anche a distanza di molto tempo (lo so sono maniacale). 
Quindi, ditemi voi, cosa dovrei fare? Scrivere ad entrambe le aziende chiedendo spiegazioni? A qualcuna, per caso, è capitato lo stesso inconveniente? Sapete dove eventualmente potrei trovare il PAO degli smalti? Perchè sto seriamente diventando scema.
Grazie mille della comprensione e a chi risponderà :)

16 commenti :

  1. Io non conosco questo brand, però molto strano davvero. Utilizzo sicuramente smalti più scadenti di questi e dopo un anno dall'apertura sono ancora perfetti! O_o

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti è proprio questa la cosa strana. Mi sembra assurdo :(

      Elimina
  2. Secondo me dovresti contattare le aziende!

    RispondiElimina
  3. Che strano!
    Lo smalto sembrava interessante, ma evidentemente c'è qualcosa che non va!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La cosa buffa è che è molto valido soprattutto per qualità, l'ho potuto notare prima che si seccasse. Non credo che il fatto che si sia seccato così dopo 2 mesi sia un problema del brand in se.

      Elimina
  4. Io non scriverei a nessuno.
    E pensa che il mio questi difetti li aveva già appena aperto, tant'è che ho faticato un sacco a stenderlo già alla prima applicazione. Non mi è importato più di tanto perché ne ho uno Kiko praticamente uguale e uso quello.
    Però son difetti che fanno pensare...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sembra chiaro che siano difettosi entrambi, oppure hanno preso "aria" già prima di essere spediti, mi domando come.

      Elimina
    2. UUU mi sono dimenticata una cosa ;( tu trovi scritto il pao da qualche parte??

      Elimina
  5. Nemmeno io penso sia un problema di formulazione, come hai detto probabilmente è difettoso nel senso che o vecchio o è già stato esposto all'aria precedentemente, perchè di solito gli smalti durano anni! Però non so se è il caso di contattare le aziende, o perlomeno non penso sia "colpa" del brand. Certamente non ci fanno bella figura però!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io pensavo di scrivere alla sugarbox a questo punto, poichè sono loro che hanno spedito le box con dentro gli smalti.

      Elimina
    2. Sì forse è la cosa più appropriata :)

      Elimina
  6. Ciao!Se non c'è il PAO che è obbligatorio per legge vuol dire che è un fondo di magazzino vecchio di anni...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! ;( guarda a questo punto può essere qualsiasi cosa. Non c'è specificato da nessuna parte... ho provato a togliere via anche l'adesivo ma niente...

      Elimina
  7. hai provato a sollevare il primo foglietto? dovrebbe essercene un altro sotto...o se era venduto in una scatola, dovrebbe essere lì...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si ho sollevato non c'è nulla. Uhm no, non aveva nessuna scatola purtroppo :S era dentro la scatola della sugarbox senza scatola :///

      Elimina

***A V V I S O:***
I commenti non sono più sotto moderazione.

I commenti normali non verranno eliminati ma eliminerò solo i commenti sub4sub, insulti e commenti lesivi verso di me o verso terzi.

♥ ♥ ♥ Grazie per l' attenzione!!! ♥ ♥ ♥

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...